Siete voi la Europure?

Si siamo la ditta EUROPURE ed i nostri Tecnici operano nel settore della dissalazione agricola e del trattamento delle acque in genere, fin dal 1982. I nostri prodotti formano diverse linee e ad una linea specifica di potabilizzatori domestici abbiamo dato il nome Acquanuova fin dal 2000. Un altra linea di apparecchi domestici ha il nome di Idromaker. Non c'è però nessuna relazione con ditte o con prodotti con denominazioni simili.

Cos'è il trattamento acque?

Il trattamento acque è quella parte di tecnologia dedicata al miglioramento delle acque.

Il trattamento acque allora serve a fare acqua migliore?

Si, adottando le giuste soluzioni tecnologiche, il trattamento acque è in grado di fornire sempre acqua migliore di quella iniziale.

Cosa può fare il trattamento acque per migliorare l’acqua di rubinetto?

Per migliorare l’acqua di rubinetto, il settore del trattamento acque offre numerose soluzioni. Basta scegliere quella giusta e chiunque può avere a casa propria ottima acqua purificata, sicura, economica ed ecologica in ogni momento della giornata. Gli apparecchi domestici di trattamento acque sono chiamati generalmente: purificatori, filtri, potabilizzatori, depuratori, osmosi inversa ecc.. Il nome più corretto è potabilizzatore poiché permette di avere sempre acqua potabile anche quando in ingresso essa non lo è.

La stampa spesso fornisce notizie di purificatori che non funzionano, è vero tutto ciò?

Come tutte le notizie date dalla stampa, esse vanno sempre “scremate” e contestualizzate. La tecnologia più affidabile e sperimentata di trattamento acque, a livello mondiale, è senz’altro quella dell’osmosi inversa. Essa è l’unica a permettere di effettuare una “filtrazione molecolare” per cui è in grado di separare la molecola acqua, da qualsiasi altra molecola o, ancor più, da qualsiasi microorganismo. Questo fa sì che l’acqua prodotta da un potabilizzatore ad osmosi inversa (se costruito correttamente), sia certamente libera da qualsivoglia contenuto indesiderato o pericoloso. L’apparecchio infatti, opera una separazione netta fra acqua buona prodotta e acqua di scarto che viene gettata via. Il problema sta nel fatto che l’acqua prodotta praticamente è priva di minerali, ossia è quasi distillata e quindi non è acqua potabile. Per elevare il contenuto di minerali nell’acqua prodotta, molti produttori di potabilizzatori, hanno pensato che fosse sufficiente prendere una parte di acqua di rubinetto (non purificata) e miscelarla con l’acqua purificata. In tal modo, gli apparecchi che utilizzano questo espediente, forniscono acqua che chimicamente è simile all’acqua di rubinetto iniziale. In questo caso viene meno la ragione stessa per cui un utente acquista un apparecchio domestico di trattamento acque dato che una eventuale contaminazione dell’acqua di rubinetto esporrebbe l’utente agli stessi rischi che correrebbe se non avesse avuto nessun potabilizzatore.

Ma oltre all’osmosi inversa esistono altri apparecchi di potabilizzazione domestica?

Si il mercato del trattamento acque offre tanti altri tipi di apparecchi che dicono di dare acqua migliore, ma in genere o si tratta di semplici filtri o sono tecnologie sperimentali e poco affidabili. In buona sostanza, per produrre un acqua migliore occorre togliere tutto ciò che potrebbe essere pericoloso e questo, è scientificamente dimostrabile, che lo può fare radicalmente solo l’osmosi inversa.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa completa. Per saperne di piu'

Approvo